Particolari di stazione

Particolari di stazione

L’osservazione delle stazioni italiane al vero o con l’aiuto di foto è di grande aiuto per comprendere quante cose mancano per dare un aspetto più realistico alla stazione.  Senza ricercare in modo maniacale tutti i particolari, mi sono accorto che si poteva dare maggiore realismo alla stazione aggiungendo qua e la alcuni oggetti che sono presenti al vero nelle stazioni italiane.

Di seguito un elenco di particolari a cui sto lavorando:

  1. Traverse limite di stazionamento.
    La traversa limite di stazionamento è in genere un pezzo di legno sagomato e colorato di bianco posto vicino agli scambi che indica il limite di sicurezza dei convogli durante le manovre. Crearlo è facile ed economico, basta munirsi di un listello di legno o balsa largo 2 mm e tagliarlo lungo 25 mm, sagomarlo con una limetta e verniciarlo di bianco.
  2. Cassa di manovra scambi.
    La cassa di manovra scambi grezzaHo voluto riprodurre scambi ad azionamento elettromeccanico che mi sono autocostruito in modo molto economico con materiali che avevo in casa: del cartoncino spesso 1 mm per la base, un listello di legno 1×3 mm per i bordi, un altro listello di legno 3×5 mm per la cassa vera e propria, e un listello di 3×2 mm per simulare la cassetta elettrica. Per i tiranti ho usato del filo di rame che avevo in casa. Ho sagomato e tagliato i vari pezzi, poi assemblati con colla cianoacrilica e verniciati con vernice acrilica.
  3. Circuiti di binario CdB.
    Circuiti di binario CdBIl CdB serve a segnalare la presenza di un treno in una tratta isolata di binari. Io mi sono limitato a ricreare due particolari: i picchetti (quelli colorati in giallo e rosso) e le cassette degli apparati elettrici. Anche qui mi sono avvalso dei soliti listelli di legno già usati precedentemente, tagliati e sagomati a dovere, infine verniciati come si vede nella foto sotto. Ne ho creati circa una decina e li ho posizionati in punti dove l’aspetto visivo era piacevole, senza preoccuparmi troppo della realtà perché impossibile da ottenere nel plastico per gli spazi ridotti rispetto al vero.
  4. Canalette in cemento passacavi.
    Canalette passacavi verniciate
    Sono canalette semi-interrate per il passaggio dei cavi elettrici. Anche queste facilmente riproducibili con pochissima spesa: in tutto ho usato 4 listelli di legno lunghi 1 metro con sezione 3×2 mm. L’unica lavorazione effettuata è stato effettuare vari taglietti a distanza uguale per simulare le piastrelle di copertura. Poi verniciati color cemento e invecchiati. Per i pozzetti ho sfruttato i particolari in plastica presenti nelle confezioni degli scambi Märklin, perfetti perché già zigrinati in superficie.
  5. Cassette smistamento cavi.
    Cassette di smistamento cavi
    Sono delle cassette in metallo o plastica contenenti morsettiere da cui derivano cavi per i più svariati apparati elettrici di stazione. Qui, visto l’esiguo costo, mi sono limitato a comprare una confezione commerciale che conteneva una ventina di questi apparati da lavorare. Sono in plastica stampata da limare per eliminare le imperfezioni e poi da verniciare. Anche questi posizionati un po’ a caso in gruppi o singolarmente.

 

Per chi fosse interessato ad un maggiore approfondimento, ho creato un articolo qui:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *