Articoli

Rocce con gesso alabastrino

La tecnica delle rocce con gesso alabastrino l’ho usata in prossimità della piccola stazione locale in costruzione. Essa infatti è circondata da alte rocce verticali resesi necessarie per mancanza di spazio (come spesso accade nei nostri plastici).

Continua a leggere
La montagna modellata con il polistirolo

Montagna e ferrovia, o meglio la montagna costruita intorno alla ferrovia. Questo era il mio obiettivo: cercare di amalgamare un paesaggio di montagna che avesse un senso e fosse abbastanza realistico attorno a una serie di infrastrutture che seguivano il percorso del tracciato ferroviario, cioè il ponte principale del plastico a doppio binario e quattro arcate ampie, un altro viadotto secondario e ben 5 gallerie, tutte nello spazio ristretto circa un metro lineare.

Continua a leggere
ALn 668 e rocce

E’ giunto il momento di creare delle rocce nel nuovo plastico. Dopo aver creato qualche collinetta con il polistirolo estruso sagomato con filo a caldo, ero alla ricerca di un metodo alternativo alle rocce fatte col gesso. Gesso che ho usato nel precedente plastico per tutte le zone rocciose, sia modellandolo a mano che colandolo in stampi commerciali di varie forme. Di indubbio realismo, se ben fatto, ma con lo svantaggio di doverlo lavorare molto velocemente prima dell’indurimento, poi lo sporco che produce e il rischio di contaminazione in zone del plastico già trattate. Cercando altre soluzioni, mi ha incuriosito la tecnica della lavorazione con cartapesta, o sue varianti, che ho visto usare da altri plasticisti. Continua a leggere

Ponte in ferro

Una nuova pubblicazione sul sito scalatt mostra come ho modificato un vecchio ponte commerciale per trasformarlo in un cavalcavia in ferro adattato allo scopo. Il collegamento diretto alla pagina cliccando qui. Questa e tante altre guide si possono trovare nel sito scalatt che accoglie il contributo di tutti gli appassionati di modellismo ferroviario in generale. Ancora un ringraziamento allo staff per la disponibilità e per l’ottimo lavoro svolto.