Ho passato gli ultimi 2 mesi a provare e cercare di capire la logica di funzionamento del software Win-Digipet per vedere se fosse una opzione fattibile da applicare al mio plastico.

ComputerMan mano che lo imparavo ad usare l’entusiasmo prendeva il sopravvento e, dopo una attenta riflessione, ho deciso di convertire l’impianto per la gestione col computer in abbinamento alla Central Station 2. Questo ha comportato parecchie modifiche all’impianto elettrico ed ero cosciente del fatto che sarebbe stata una conversione senza possibilità di ritorno.

Ora che ho completato con successo il passaggio mi ritengo pienamente soddisfatto del risultato ed ho creato una pagina “Il Computer” che racconta la mia esperienza in questa avventura sperando che possa essere di utilità agli appassionati interessati.

5 commenti
  1. Massimo
    Massimo dice:

    Anche io uso win digipet per la gestione del mio plastico. Per la gestione delle loco sono ancora indeciso se usare i “Profili” o le “etichette di treno intelligente”. Tu cosa usi ? Io ho la versione 2015 con il manuale in italiano. Dalla lettura dell’articolo dici che hai il manuale in inglese. Se vuoi ti mando copia del mio. Ciao e, come sempre, complimenti !!!

    Rispondi
    • Guido
      Guido dice:

      Ciao Massimo, io li uso entrambi perché le “etichette di treno intelligenti” e i “profili” sono due cose diverse: le etichette sono un sistema di Win-digipet per fermare i treni in modo più dolce rispetto ai due classici contatti “frenatura” e “fermata” e funzionano allo stresso modo per tutte le loco, mentre i profili sono personalizzabili per ogni loco su qualsiasi tratta in modo da ottimizzare il comportamento di ogni loco indipendentemente l’una dall’altra su ogni singola tratta.
      Per il manuale ti ringrazio, ma sinceramente mi trovo molto bene con quello Inglese perché conosco i loro termini.
      Saluti

      Rispondi
      • Massimo
        Massimo dice:

        Ciao Guido. Anch’io uso sia i “Profili” che le “Etichette di treno intelligente”. Però ho notato che nelle “etichette” il comportamento delle loco non è uniforme, nel senso che se la loco “A” mi si ferma esattamente nel punto impostato, la loco “B” si ferma 10 cm dopo. Questo può essere un guaio se il treno deve fermarsi a 5 cm dalla fine di un binario morto. Premetto che ho fatto la calibrazione di tutte le loco in win digipet e che ho completato la registrazione delle stesse nel database delle loco. Per questo forse userò solo i “profili” con i quali posso gestire separatemente le singole loco per ogni itinerario. Tu non hai avuto questo problema con le “etichette”? Ciao

        Rispondi
        • Guido
          Guido dice:

          La messa a punto non è semplice, ci sono tante variabili che possono incidere sul comportamento delle loco, tra cui anche le impostazioni delle varie CV del decoder. Anch’io ho avuto ed ho tutt’ora problemi di messa a punto ma non credo che siano le etichette la sola causa, ma può essere una buona idea usare solo i profili, questo almeno esclude una causa. Saluti.

          Rispondi
  2. Marcello Fadi
    Marcello Fadi dice:

    Ciao Guido sto costruendo un grosso plastico circa 15m x 5m ho preso il W.D. 2018 P.E, potrei leggere la tua pagina, sicuramente troverei dei suggerimenti interessanti , grazie

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *